Blog

Santo Stefano del Sole e l'arresto di Agostino di Feo

Posted by Actaea on January 11, 2018 at 6:15 AM

Una notizia che ci ha incuriositi moltissimo.

Siamo a Santo Stefano del Sole, frazione Sozze. Esattamente nel fondo chiamato Cappella del Carmine, preso in fitto da Agostino di Feo.

La notizia. C’era da “sarricare lo grano”. Difatti, la mattina del 14 marzo 1783 assieme all’affittuario Agostino si portarono nel menzionato campo Nicola Pezza, Stefano Lois, Caterina Santoro, Anna di Feo, Saverio Tedesco, Marion Cocchia e Angela Magliano tutti di Santo Stefano.

Verso le dieci in circa del corrente giorno, leggiamo, furono raggiunti dal sig. Liberio Cavallo, Governatore del luogo, accompagnato dal mastrodatta (scrivano del comune) Angelo Russo, dal giurato Francesco Petretta, e da Michele Mele, soldato del signor Borrone della stessa frazione, armati chi con scoppietta e chi con in mano dei pali. Avvicinatisi, intimarono al di Feo di dire ai suoi operai di porre fine alla giornata. Interessante è la conversazione che ne seguì. Difatti, appena il Governatore gli disse che “cossì l’era stato ordinato dal Tribunale”, l’affittuario Agostino di Feo replicò “e chi paga gli operai?”. Come risposta, il Governatore ordinò al soldato Mele “che havesse carcerato il medesimo Agostino, et il soldato accostatosi verso di suo per carcerarlo si fece avanti Maria di Feo sorella di esso Agostino la quale tirò per la mano detto suo fratello per non farlo carcerare”. Data la resistenza di lei, “il Signor Governatore inrjiò il scopìo ingrillato verso il suddetto Agostino e se non fosse stato che detta Maria si poneva sempre avanti al suddetto fratello li averian ammazzati e privata la vita”.

La conclusione dei fatti. Agli operai fu consentito di “finire la giornata”; terminata la quale Agostino fu ammanettato e imprigionato nelle carceri del paese. Ci sono ignoti i motivi dell'arresto.

di Ottaviano De Biase - https://www.facebook.com/ottaaviano.debiase/posts/736998316489138?pnref=story

Categories: Santo Stefano del Sole

Post a Comment

Oops!

Oops, you forgot something.

Oops!

The words you entered did not match the given text. Please try again.

Already a member? Sign In

0 Comments